Archivi tag: vergogna

Metti i cafoni alle isituzioni…

10:04  Gasparri: “La Consulta sezione di partito di sinistra”

a Corte Costituzionale ”da ieri non e’ piu’ un organo di garanzia”, ”ha ingannato il Capo dello Stato facendo una scelta gravissima”. Insomma, ”ci troviamo di fronte ad una Corte Costituzionale che e’ una sezione di partito di sinistra”. Lo ha detto il presidente del gruppo Pdl al Senato Maurizio Gasparri, intervenendo a ‘La Telefonata’ su Canale 5.


09:05  Gasparri: “Consulta occupata da militanti di parte”

“C’è un’occupazione politica della Corte costituzionale, un vulnus. La Corte è occupata da militanti di parte”. Lo ha detto il capogruppo Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, nel programma “Mattino Cinque”.


08:45  Berlusconi: “Meno male che Silvio c’è, se no Paese alle sinistre”

“Per fortuna che Silvio c’è, altrimenti il Paese sarebbe nelle mani della sinistra” che “usa il potere giudiziario ai fini di lotta politica”. Lo ha detto Silvio Berlusconi al Gr1 Rai. Il premier è tornato ad attaccare la stampa: “E’ tutta di sinistra con in testa ‘Repubblica’ e gli altri giornali”; la sinistra, ha aggiunto il prmeier, “ha tutti i programmi di approfondimento politico con la tv pubblica”. (cfr. Porta a Porta, ndr)


08:31  Berlusconi: “Napolitano è di sinistra”

“C’è un capo dello Stato di sinistra e c’è una Corte Costituzionale con undici giudici di sinistra che non è certamente un organo di garanzia, ma è un organo politico come si è visto in questa occasione”. Lo afferma il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, al Gr Rai. Su Napolitano il premier aggiunge: “E’ stato eletto da una maggioranza di sinistra che non è più maggioranza nel Paese, e ha le radici della sua storia nella sinistra. Credo che anche l’ultimo atto di nomina di un magistrato della Corte dimostri da che parte sta”



Tratte da repubblica.it, corriere.it e confermate da altre fonti, ecco il must delle dichiarazioni di Berlusconi e di uno dei suoi lacché più unti, a seguito della bocciatura del Lodo Alfano da parte dei Giudici della Corte Costituzionale…

A dimostrazione del fatto che il rispetto per le istituzioni, per certa gente, non prescinde dall’opportunismo. Ci date ragione? Bene. No? Allora siete screditati. La Corte Costituzionale, signori. Il Presidente della Repubblica… Se non è eversione questa, allora cosa dovrebbe esserlo?

Mi ricorda la politica di qualcuno, un coglione dalla testa pelata che fece un certo discorso del Bivacco alcuni decenni fa’… Bontà sua si è visto che fine abbia fatto…

Lasciateli in pace…

Non credo vi sia altro da dire che questo…

Una famiglia segnata dal dolore, un calvario lungo anni ed anni, una vita che non é una vita.

Eluana Englaro non c’é più: é morta tanti anni fa, da quando il suo cervello ha smesso di funzionare, da quando l’ultima sinapsi  ha smesso di lavorare… Il suo corpo ha continuato a vegetare, per inerzia, senza controllo alcuno che non quello imposto dalle macchine e dai protocolli medici.

Un accanimento lungo anni, per mantenere un tronco acefalo in funzione. Un corpo senza Vita a vegetare.

Questa famiglia ha il diritto di mettere il punto ad una vicenda assurda. Ha il diritto di vivere il suo dolore e il ricordo nella propria intimità.

E cos’accade? Uno stormo di avvoltoi,un branco di sciacalli,  predatori, ratti di fogna, scatena una bagarre mediatica per…. Cosa? Interesse per la “vita” di Eluana? O per meri, sporchi, zozzi, schifosi, assurdi e obbrobriosi fini politici e di potere? Una vicenda chiassosa usata ad arte per distrarre, come sempre, la gente dai reali problemi del paese. Usare il dolore intimo di una famiglia affranta da anni di lotte e di sofferenze, per indossare le vesti dei buoni, dei difensori della vita (salvo poi emanare leggi vergognose come quelle sull’immigrazione, che hanno il sapore dello squallore di una repubblica delle banane)??? Politicanti di regime e una chiesa retrograda, alleati in questa crociata, non per salvare una “vita” che non esiste più, ma solo per rinverdire e rinfocolare un’immagine penosa, facendo leva sulla lacrimevole compassione dei più?? Con un accanimento senza paragoni. Insulso. Disturbante. Come si può gridare all’assassinio? Come si può fregarsene del dolore di una famiglia così? Mettere da parte i sentimenti di chi, questo dolore, lo ha vissuto giorno dopo giorno per anni per imporre la propria ragione?

Che vergogna. Che vergogna! Ma che schifo stà diventando questo paese?

Lasciateli in pace, sciacalli!

No comment…

I giudici sono un ordine dello Stato, non un potere dello Stato.

Silvio Berlusconi, Presidente del Consiglio della Repubblica Italiana in carica – 04 Febbraio 2009. (fonte repubblica.it)


La magistratura costituisce un ordine autonomo e indipendente da ogni altro potere.

Titolo IV, Sezione I, Art. 104 della Costituzione della Repubblica Italiana

Ri-vaffanculo!

Ratzìnger Zeta, ma c’era bisogno che nalla tua chiesa fossero riammesse persone di questo genere?

Queste merde viventi, non hanno colpa: la merda é merda. Forse, la colpa, ce l’ha chi, queste merde, le ha clamorosamente perdonate e riportate all’ovile… Perché la novella del Figliol Prodigo ha il suo significato: il perdono é un gesto che nasce dal cuore. Si, vero, ma solo se l’altro, il perdonato, ha mostrato la volontà reale di pentirsi…

Questi, più che altro sembra, come il papa, vogliano riportare l’istituzione chiesa verso un percorso (minato) di lotta per la supremazia….

In fondo, credo, la risposta stà proprio qui: il perdono nasce da una simpatia, una condivisione empatica di certi pensieri, di certi modi di vedere, di certi modi di imporre una nuova visione della realtà… Tanti gesti portano a questa affermazione, troppi gesti. Inclusi quelli di questi giorni, che segnano nettamente la natura e la portata del nuovo predicato ecclesiale: supremazia, supremazia, supremazia. Basta col dialogo portato avanti dal precedente papa. Fine della discussione. Esiste un solo dio: ed é il nostro.

I miei complimenti…. Con buona pace della tolleranza, dell’amore verso il prossimo. Evidentemente si torna a fare un distinguo penoso tra prossimo e prossimo. Alcuni prossimi sono più prossimi di altri e degni di considerazione. Gli altri…. Sono peccatori e, in quanto tali, vanno combattuti.

Torneremeo alla santa inquisizione?

Vaffanculo!

Posso dirlo vaffanculo?

NO?

Credo che, sicuramente, dopo aver visto questo, sarà il comune pensiero di tante persone dotate di un cervello funzionante e di un cuore.

Vergogna al papa che ha riabilitato una simile merda umana. Vergogna!

Ogni tanto…

… vale la pena ricordare da chi siamo governati.

L’avvenimento non é dell’altro giorno, ma, tuttavia, é attualissimo come non mai.


Ovviamente, il discorso dell’ironia… Si commenta da solo.
Senza contare l’elogio da pizza e mandolino che ha fatto dell’Italia: peggio delle peggiori raffigurazioni di un’Italia da operetta. Sorvolando sulle critiche che le sue emittenti televisive (almeno lo ha ammesso che siano sue) gli rivolgerebbero: ha ragione, basta seguire il TG4.
Grazie dottor Berlusconi, per aver con onorevolezza, diligenza, nobiltà e raffinatezza, parlato pure a mio nome in quella sede così importante.
Grazie.
E, mi permetta di aggiungere una cosa: si vergogni, se ha ancora una cognizione del significato della parola vergogna.
Del resto, i risultati da lei conseguiti col suo “governo”, sono sotto gli occhi di tutti.
E, notizia dell’ultima ora, il suo consenso crolla inesorabilmente.

Revisionismo senza scrupoli

Mentre si consuma la squallida storia di Alitalia, gestita in maniera vergognosa ed ignobile da questo governucolo di affaristi senza scrupoli (quando Air France, in carica il Governo Prodi, fece la sua offerta, tutti si stracciarono le vesti e adesso noi tutti pagheremo di tasca nostra con le nostre tasse le casse integrazioni e i debiti per milioni e milioni di euro e con buona pace dei precari), dalle pagine di Repubblica.it leggo  che un esponente del nuovo PSI ha avuto il coraggio di presentare una proposta di legge a dir poco scandalosa ed ignominiosa: equiparare repubblichini a partigiani e deportati

Già il fatto che a presentare una simile proposta sia qualcuno che afferma di discendere da quel PSI che con la lotta antifascista ebbe a pagare un alto prezzo in sangue, é a dir poco osceno (del resto che il nuovo PSI stia dalla parte del centrodestra la dice lunga – povero Nenni)…

Ma arrivare solo a pensare di far passare una simile vergogna é indice di quanto l’arroganza di certi figuri stia pezzo dopo pezzo demolendo anche le fondamenta storiche della nostra Repubblica e della nostra Costituzione a colpi di maggioranza…

Non so davvero, di questo passo, dove si andrà a finire…