Archivi tag: guerra

Notizie

In questi giorni, come sempre, del resto, ho affondato la mia attenzione nella lettura delle varie notizie che arrivano da tutto il mondo. Avrei voluto segnalarne diverse. Ma, questa, secondo me, é maggiormente degna di nota.

Lo stupro é arma di guerra

Nonostante mille contraddizioni, nel mondo qualche cosa cambia, via via… E quella dello stupro usato come strumento di guerra é una delle cose più aberranti ed umilianti che possano attuarsi durante una, già di per se squallida per antonomasia, guerra. L’atto dell’ONU nei confronti delle donne (vittime principali di tutte le guerre assieme ai bambini), anche se formale, dato che l’ONU non ha tutto questo gran potere di intervento, ha un suo forte valore simbolico.

War’s shit.

L’ostracismo che é stato fatto verso di me non é una bella cosa.

Ma neppure la delazione é un bel gesto. Da uomini intendo. Anche se a fin di bene. Ed io me ne sono macchiato. Volutamente o meno, a fin di bene o no. Il fatto in se, conserva sempre la sua natura abbietta.

Tante volte mi sono chiesto se continuare una politica fatta di lavoro ai fianchi o se intraprenderne una di diretti, al suo posto, in una situazione che, definire complessa e intricata, é decisamente poco. I risultati si sono visti.

Anche se sono un assiduo giocatore di EVE, la guerra “reale” non mi é mai piaciuta. Non solo é distruttiva, ma é pure autodistruttiva.

Per questo, stamattina, mi son svegliato col proposito, a fin di bene, di autocensurare certe manifestazioni estreme qui sul mio blog. Non é per vergogna, né per vigliaccheria. Ma é come togliere le insegne di guerra per lasciarvi solo quelle di pace. Fare le mie scuse a tutti. Finché le insegne di guerra restano, non sono belle a vedersi e non trasmettono un messaggio pacifico o, se non altro, diplomatico.

Per cui, alcuni post li renderò privati e non disponibili al pubblico.

Credo che, così facendo, io faccia il gesto migliore.

Al solito, i commenti sono aperti, per chi vorrà criticarmi o dire la propria… Come sempre li accetterò.

P.S. del 20 Giugno: dato che sono stanco di polemiche, insulti, negatività e obbrobri mentali, l’insulto fine a se stesso non avrà più spazio sul mio blog. Discorso che faccio a me stesso primariamente e che estendo a tutti quelli che ogni tanto mi leggono e lasciano un commento. La vita é bella, nel mondo esistono problemi ben più seri e angariarsi per delle cazzate, anziché usare il cervello, lo trovo oltremodo umiliante. Ciò che conta sono le solide basi che esistono. Gli orpelli di contorno non hanno importanza: oggi ci sono, domani no. 🙂